Regione Veneto

Informazioni

Invio F24 precompilato rata di acconto e di saldo 2020
 
 
Gentile contribuente,
            Si comunica che con legge di Bilancio 2020 (art. 1, commi da 739 a 783, della legge 27.12.2019 n. 160) la TASI è stata abrogata e accorpata all'IMU.
I conteggi qui allegati sono dati dalla sommatoria delle aliquote IMU e TASI deliberate dal Consiglio Comunale per l'anno 2019 che rimangono invariate dal 2014. In allegato alla presente Le inviamo i modelli di pagamento F24 semplificato, precompilati in base alle proprietà immobiliari da Lei possedute e dichiarate, assieme ad un riepilogo di quanto dovuto per singolo immobile.
Il pagamento dell’acconto ha scadenza 16 giugno 2020 e può essere versato presso qualsiasi sportello bancario o ufficio postale, mentre l’F24 relativo al saldo dovrà essere conservato per il relativo pagamento entro il 16 dicembre 2020, salvo modifiche normative e regolamentari successive alla presente comunicazione. E’ comunque consentito il pagamento in un'unica soluzione entro il 16 giugno 2020.
TERRENI: Tutti i terreni del territorio di Volpago del Montello sono esenti dal pagamento dell'IMU tranne le aree fabbricabili e quelli interessati dal P.A.T. e dal P.I.;
FABBRICATI DATI IN COMODATO: è prevista la riduzione del 50% della base imponibile per le abitazioni date in comodato ai genitori o ai figli in presenza di requisiti di legge;
FABBRICATI LOCATI A CANONE CONCORDATO: è prevista la riduzione dell’imposta IMU del 25% per gli immobili ad uso abitativo locati a canone concordato ai sensi della Legge n. 431/1998. I proprietari di immobili che stipulano o hanno già stipulato un contratto a canone concordato devono presentare apposita dichiarazione ai fini IMU;
Le chiediamo di controllare i dati contenuti nel riepilogo immobili riportato sul retro della presente prima di procedere al versamento. Nel caso in cui si siano verificate delle variazioni alla base imponibile non ancora registrate nella citata scheda sarà Sua cura calcolare l’imposta da versare in quanto l’invio della allegata situazione patrimoniale non pregiudica la possibilità futura di accertamento da parte dell’ufficio.
Non va effettuato alcun versamento se l'importo annuo d'imposta è inferiore a € 6,00.
Visto il DPCM del 22/03/2020 e s.m.i, che ha disciplinato le misure volte a contenere l'emergenza epidemiologica da COVID-19, limitando l’accesso del pubblico agli uffici comunali, per ogni necessità si invita a contattare prioritariamente l'Ufficio Tributi telefonicamente o tramite mail.

Nota informativa da parte dell'Agenzia delle Entrate riguardo i nuovi codici tributo
torna all'inizio del contenuto